Evan de Vilde vincitore della terza edizione di Talento cerca Talento

25 Febbraio 2014: l’ artista campano premiato dalla storica cantina Bisol nel concorso bandito per scegliere la nuova etichetta dello spumante Talento.

 Evan de Vilde è il vincitore della terza edizione del concorso “Talento cerca Talento”, indetto da Bisol, storica cantina veneta, in collaborazione con AAF, per decretare la creazione artistica che diventerà la nuova etichetta del pregiato spumante Bisol Talento Metodo Classico Brut. La premiazione si è svolta martedì 25 febbraio, presso Villa Necchi Campiglio a Milano, sotto la direzione di una speciale Giuria, presieduta da Gianluca Bisol (direttore generale dell’omonima cantina) e composta da famosi rappresentanti del mondo dell’arte e della comunicazione. Artista campano, Evan de Vilde, fondatore del Dama Museum di Capua, designer, scrittore e poeta, ideatore dell’Archeorealismo, movimento d’avanguardia la cui poetica si basa sui contrasti estetico-linguistici dati da reperti archeologici autentici installati in un ambiente moderno, attuale, contemporaneo, creando opere d’arte originali, ha superato gli oltre 300 artisti che hanno inviato le loro proposte realizzate senza vincolo di tema e con tutti i possibili mezzi espressivi. La proposta vincitrice ha il titolo di “Pezzi di colori”, intesi “come rappresentazioni parziali della realtà su un fondo bianco che vagano in un campo asettico, distante, galleggiando in angoli visuali del nostro campo visivo, suggerendoci che dietro ogni visione e rappresentazione del reale c’è sempre un concreto riferimento ad una massa di colore, di onde policrome, di emozioni intense e condensate in noi fin da bambini. Possono esplodere in estasi o tenersi in disparte per anni, ma ci accompagnano sempre nell’arco della nostra vita.”  Secondo la Giuria l’opera è senza dubbio una creazione di design di grande impatto grafico che ben merita il prestigioso riconoscimento che le consentirà di essere riprodotta sull’etichetta di uno dei vini che meglio rappresenta l’eccellenza e la tradizione spumantistica italiana. La cerimonia è stata coronata da un brindisi d’autore: Bisol, infatti, ha offerto in degustazione i suoi premiati spumanti e il Cru Vigneti del Fol Valdobbiadene Prosecco Superiore docg.